L’Hondon calling / Il post più veloce della storia di questo blog

La situazione è oggettivamente paradossale ed ironica.

Se non fossi io, mi metterei a ridere.

Programmo un viaggio da due mesi e il giorno prima della partenza mi ritrovo costretta a letto da un mezzo attacco di nonsisacosa, una pseudo labirintite della domenica che stamani mi ha fatto sentire come un ubriaco a bordo di un aliscafo con mare forza 8.

Una goduria.

Il medico, sant’uomo, mi ha siringato di Plasil e spero che domattina il peggio sia passato e io mi trovi al check- in in forma smagliante.

Se così fosse…

Beh, carissimi, ci si vede nel MMX.

Sono tante, forse troppe le persone da salutare e citare, ma penso che quelle speciali sapranno bene qual che avrei voluto dire loro.

Il tempo, però, è tiranno.

Più del tempo, mia madre, che sa essere molto persuasiva quando di mezzo c’è la salute della sua bambina.

Pertanto, miei fedelissimi, non posso che augurarvi il meglio per l’anno che verrà e lasciarvi questo post, scritto in dieci minuti netti, che spero basti per salutarvi.

See ya!

Advertisements

Una Risposta to “L’Hondon calling / Il post più veloce della storia di questo blog”

  1. Grazie tesoro!! Non scrivo spesso sul tuo blog ma apprezzo il modo in cui lo gestisci. davvero bello. si vede che sei nel percorso di comunicazione 😛 un bacione, divertiti a Londra

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: