Archivio per maggio, 2008

La ragazza del lago

Posted in Uncategorized with tags , , , , on 18 maggio 2008 by Gemma

Una ragazza viene trovata nuda e senza vita sulle rive di un lago.

Del caso si occupa un commissario di polizia il quale, dopo vent’anni di onorato servizio alla omicidi, si è trasferito in un paesino del Friuli per poter stare vicino alla figlia ed alla moglie, quest’ultima affetta da una grave patologia mentale.

Il film, opera prima di Andrea Molaioli, narra di una duplice ricerca.

In primo piano c’è naturalmente quella dell’omicida, che si svolge nel più puro stile giallo e conduce alla scoperta del colpevole dopo il tradizionale iter investigativo.

Tuttavia, accanto al racconto poliziesco, trova spazio la vicenda personale del commissario Sanzio (Toni Servillo), che si traduce nel costante sforzo per ritrovare un rapporto con la figlia, profondamente lacerato dalle vicissitudini familiari.

Elemento centrale è la solitudine: del protagonista innanzitutto, in quanto affetto da una malattia dermatologica di cui si ignora la cura, lontano dalla moglie che non lo riconosce e dalla figlia con cui stenta a comunicare ed isolato nella conduzione delle indagini, che lo vedono ripercorrere in solitaria le tracce dell’assassino; ma anche di coloro che si trovano coinvolti nel mistero, a partire da Mario, affetto da ritardo mentale e succube del padre severo, passando per la sorellastra ed il fidanzato della vittima, entrambi apparentemente spiantati, per finire (o iniziare) con l’irrimediabile e tragico isolamento della vittima, che pare sopita e morbidamente adagiata nella morte.

L’interpretazione di Servillo è servita con il consueto spessore ed anche il resto del cast non sfigura.

Un neo: la colonna sonora, che suona posticcia e slegata dalla narrazione.

Come ultimo appunto, penso sia da sottolineare la scarsa aderenza alla realtà per quanto concerne l’ambientazione: l’immagine del commissario che, tentando di immedesimarsi con il colpevole, passeggia in totale isolamento per le vie del borgo è indubbiamente romantica, ma sappiamo tutti che, per essere totalmente fedeli al mondo reale, il gradevole scorcio avrebbe dovuto essere offuscato da telecamere, giornalisti e speciali di Studio Aperto.

Nel complesso: un film da vedere.

Lucy in the Sky with Dumbo

Posted in Video with tags , , , , , on 7 maggio 2008 by Gemma

Non so voi, ma credo che al sig. Disney una visitina al Ser.T. non avrebbe fatto male…

Happy May Day

Posted in Uncategorized on 1 maggio 2008 by Gemma

Mi pare giusto, in occasione della festa del Primo Maggio, riproporre qui una preghiera che da tempo circola in rete, dedicata a tutti coloro che aspirano a diventare veri lavoratori.

Oh San Precario,
Protettore di noi precari della terra
Dacci oggi la maternità pagata
Proteggi i dipendenti delle catene commerciali,
gli angeli dei call center, le partite iva

e i collaboratori appesi ad un filo
Dona a loro ferie e contributi pensionistici,
reddito e servizi gratuiti
e salvali dai lugubri licenziamenti

San Precario, che ci proteggi dal basso nella rete,
prega per noi interinali e cognitari
Porgi presso Pietro, Giacomo, Paolo e i Santi Tutti la ns umile supplica
Ricordati delle anime in scadenza di contratto torturate dalle divinità pagane,
libero mercato e flessibilità
Che si aggirano incerte senza futuro nè casa
Senza pensioni nè dignità
Illumina di speranza i lavoratori in nero
Dona loro gioia e gloria
Per tutti i secoli dei secoli

MAYDAY*

*La parola Mayday ha un’origine curiosa. E’ l’anglofonizzazione dell’espressione francese “m’aider”. “Aiutatemi”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: